Lettori fissi

lunedì 30 settembre 2013

Il nuovo amico di Tommaso

Ciao a tutti!
Sabato mattina è venuto al mondo un bimbo bellissimo, si chiama Tommaso ed è il figlio di due miei amici speciali!

E per due amici speciali, ci voleva un regalo speciale!
Eccolo qua, ora Tommaso avrà un nuovo amico: l'orsetto del 5° SAL dell'Amigurumi World Forum!



Vi avevo già mostrato l'orsetto, ma mancava il cappottino che ho completato proprio in questi giorni!



Che ne dite?
Io sono felice del risultato, sopratutto perché l'ho fatto con amore!
Ai neo genitori è piaciuto molto... e di questo ne sono ancora più contenta!

Tanti auguri per questo bimbo ai miei amici, A e A, e a tutte e due le famiglie!

Buon proseguimento di giornata!
Dani

30 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:

Accetta l'altro così com'è
(Karl Rahner)

Se uno ama l'altro solo per ciò che di lui ha compreso e per ciò che corrisponde agli ideali e ai desideri che egli stesso su di lui ha concepito, in verità non lo ama. E' necessario accettarlo così com'è, in se stesso e per se stesso.
Solo in questo modo scoprirai l'altro nella sua verità.


Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

domenica 29 settembre 2013

XXVI Domenica del Tempo Ordinario

Come ogni Domenica, ecco in ritardo le parole di Papa Francesco all'Angelus:


Cari fratelli e sorelle,
prima di concludere questa celebrazione, voglio salutarvi tutti e ringraziarvi della vostra partecipazione, specialmente i catechisti venuti da tante parti del mondo.
Un saluto particolare rivolgo al mio Fratello Sua Beatitudine Youhanna X, Patriarca greco ortodosso di Antiochia e di tutto l’Oriente. La sua presenza ci invita a pregare ancora una volta per la pace in Siria e nel Medio Oriente.
Saluto i pellegrini venuti da Assisi a cavallo; come pure il Club Alpino Italiano, nel 150° della sua fondazione.
Saludo con afecto a los peregrinos de Nicaragua, recordando que los pastores y fieles de esa querida Nación celebran con alegría el centenario de la fundación canónica de la Provincia eclesiástica.
Con gioia ricordiamo che ieri, in Croazia, è stato proclamato Beato Miroslav Bulešić, sacerdote diocesano, morto martire nel 1947. Lodiamo il Signore, che dona agli inermi la forza dell’estrema testimonianza.
Ci rivolgiamo ora a Maria con la preghiera dell’Angelus.

(Dal sito del Vaticano)

Buonanotte a tutti.
Dani

29 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:

Quando porti da mangiare al povero
(S. Vincenzo de' Paoli)

Sorridi quando porti da mangiare al povero, perché egli ti perdoni il privilegio che hai di aiutarlo.

Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

sabato 28 settembre 2013

28 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:

La paura
(Dantessa)

La paura ha mille voci,
mille ragioni, mille modi
per incantarmi.
Ma da quando ho imparato
che tu sei con me,
ho anche imparato che la paura
mente sempre.


Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

venerdì 27 settembre 2013

27 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:

Freddo
(Françoise Mauriac)

Quando non riuscirai più a scaldarti per Cristo, molti moriranno di freddo.

Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

giovedì 26 settembre 2013

26 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:


Ciò che mi muove ad amarti
(S. Teresa d'Avila)

Non mi muove, Signore,
ad amarti il cielo che tu
mi serbi promesso.
Né mi muove l'inferno tanto temuto
perché io lasci con ciò di amarti.
Mi muovi tu, mio Dio;
mi muove il vederti
inchiodato su quella croce,
scarnificato.
Mi muove il vedere
il tuo volto tanto ferito,
mi muovono i tuoi affronti
e la tua croce.
Mi muove infine il tuo amore
in tal maniera
che se non ci fosse cielo,
io ti amerei,
e se non ci fosse inferno,
ti temerei.
E non hai da darmi nulla
perché ti ami perché
se quanto aspetto
io non lo aspettassi,
nella stessa maniera che ti amo, io ti amerei.


Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

mercoledì 25 settembre 2013

25 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:


Tu lo puoi chiamare amore ma è Dio
(Maria Teresa Crovetto, Perle di Spirito)

Quando pensi all'amore e lo desideri
senza averlo trovato;
tu lo puoi chiamare amore, ma è Dio!

Quando guardi il bambino diverso
e lo trovi cento volte più bello degli altri:
tu lo puoi chiamare amore, ma è Dio!

Quando guardi gli avvenimenti sbagliati del mondo
e desideri rimediarvi:
tu lo puoi chiamare amore, ma è Dio!

Quando senti nel cuore il desiderio
di far vivere la pace alle persone che ami:
tu lo puoi chiamare amore, ma è Dio!

Quando senti il desiderio di solitudine
per contemplare i tuoi pensieri
e senti nel cuore la gioia di esistere:
tu lo puoi chiamare amore, ma è Dio che prega in te!


Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

martedì 24 settembre 2013

Il solletico nel cuore Award


Ciao a tutti,
con questo post voglio rendervi partecipi di una bella sorpresa avuta qualche giorno fa!

Spesso, per non perdermi i post dei blog che seguo, mi iscrivo per riceverli come email, e tra questi c'è il blog di Daniela, "decoriciclo".

E con mia grande sorpresa, cosa ho trovato in uno dei suoi post?
Il riconoscimento di cui vedete il banner all'inizio del post!


Ecco le regole:

♥ Elencare le regole con copia incolla.
♥ Esporre il banner da prelevare qui:
http://img7.imageshack.us/img7/9896/ilsolleticonelcuoreawar.png
♥ Ringraziare e linkare il blog che ce ne ha fatto dono.
♥ Scrivere cosa nella vita solletica il cuore a coloro che lo hanno ricevuto.
♥ Premiare 3 o più blog  e linkarli riportando affianco al loro nome il motivo per cui ci hanno solleticato il cuore.
♥ Scrivere se vi va cosa nella vita solletica il vostro cuore sotto a questo post: 


Cosa mi solletica il cuore? Le risate e la spontaneità dei bambini, l'amicizia e la musica. Fondamentale per la mia vita è anche la mia Fede, che cerco di testimoniare come posso.

Questi i tre blog che premio:

  1. BastaUnFiloPerSognare, Anastasia: dalle sue pagine si capisce l'immenso amore per la sua famiglia e i suoi bambini, nonché per le sue passioni creative.
  2. Un'idea nelle mani, Doria: il suo è un blog pieno di buonissimi consigli e creatività, con uno sguardo alla saggezza del passato, che non guasta mai.
  3. Una scelta di vita, Enzo: pagine testimoni di una grande Fede che passa anche attraverso il web e cerca di aiutare gli indecisi a fidarsi del Signore.
Spero di aver fatto cosa gradita ai tre blog che ho premiato!
Buon proseguimento di giornata a tutti!
Dani

24 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:


Se hai due pezzi di pane
(tradizione indù)

Se hai due pezzi di pane,
danne uno ai poveri,
vendi l'altro e compera dei giacinti
per nutrire la tua anima.


Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

lunedì 23 settembre 2013

23 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:


Angelus
(Paul Claudel)

E' mezzogiorno. Vedo la chiesa aperta. Bisogna entrare.
Madre di Gesù Cristo, io non vengo a pregare.
Non ho nulla da offrire e niente da chiedere.
Vengo solamente, o Mamma, a guardarti.
Guardarti, piangere di felicità, sapere
che sono tuo figlio e che tu sei là.

Non dire nulla, guardare il tuo viso
e lasciar cantare il cuore col suo linguaggio.
Perché tu sei bella, perché tu sei immacolata,
la creatura come uscita da Dio
al mattino del suo splendore originale
perché tu sei la madre di Gesù Cristo,
che è la verità nelle tue braccia.


Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

domenica 22 settembre 2013

XXV Domenica del Tempo Ordinario

Ciao a tutti, ecco in ritardissimo le parole di Papa Francesco all'Angelus di oggi:


Cari fratelli e sorelle,
prima di concludere questa celebrazione, vi saluto con affetto, in particolare i miei confratelli Vescovi della Sardegna, che ringrazio. Qui, ai piedi della Madonna, vorrei ringraziare tutti e ciascuno di voi, cari fedeli, i sacerdoti, i religiosi e le religiose, le Autorità e in modo speciale quanti hanno collaborato per organizzare questa visita. Soprattutto voglio affidarvi a Maria, Nostra Signora di Bonaria. Ma in questo momento penso a tutti i numerosi santuari mariani della Sardegna: la vostra terra ha un legame forte con Maria, un legame che esprimete nella vostra devozione e nella vostra cultura. Siate sempre veri figli di Maria e della Chiesa, e dimostratelo con la vostra vita, seguendo l’esempio dei santi!
A questo proposito, ricordiamo che ieri, a Bergamo, è stato proclamato Beato Tommaso Acerbis da Olera, frate Cappuccino, vissuto tra i secoli sedicesimo e diciassettesimo. Rendiamo grazie per questo testimone dell’umiltà e della carità di Cristo!
Ora recitiamo insieme la preghiera dell’Angelus.

Parole finali
Vi auguro buona domenica e buon pranzo!

(Dal sito del Vaticano)

Buonanotte a tutti.
Dani

sabato 21 settembre 2013

21 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:

O Dio, mandaci dei matti!

(Louis Joseph Lebret)

O Dio, mandaci dei matti,
di quelli che siano capaci di esporsi,
di quelli che siano capaci di scordarsi di loro stessi,
di quelli che sappiano amare con opere e non con parole,
di quelli che siano totalmente a disposizione del prossimo.

A noi mancano matti, o Signore,
mancano temerari, appassionati,
persone capaci di saltare nel vuoto insicuro,
sconosciuto e ogni giorno più profondo della povertà;
di quelli che sono capaci di guidare la gente
senza il desiderio di utilizzarla come sgabello per salire loro;
di quelli che non utilizzano il prossimo per i loro fini.

Ci mancano questi matti, o mio Dio!
Matti nel presente, innamorati di una vita semplice,
liberatori del povero, amanti della pace,
liberi da compromessi, decisi a non tradire mai,
disprezzando le proprie comodità o la propria vita,
totalmente decisi per l'abnegazione,
capaci di accettare tutti i tipi di incarichi,
di andare in qualsiasi luogo per ubbidienza,
e nel medesimo tempo liberi, obbedienti,
spontanei e tenaci, allegri, dolci e forti.

Dacci questo tipo di matti, o mio Signore.


Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

giovedì 19 settembre 2013

19 settembre 2013

In ritardissimo, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:


Amare Gesù Eucarestia

Un giorno in una chiesa quasi deserta, un ragazzino di sette anni pregava tutto solo in un banco. A un certo punto si sposta e va vicino alla balaustra. Dopo un po' va sui gradini dell'altare, poi prende uno sgabello e sale sulla mensa... Una signora che stava in chiesa, lo richiama. "Vieni giù, che fai li? Scendi!". Il bambino, indicando Gesù nel Tabernacolo, con aria innocente risponde "Ma io gli voglio bene!". Quel bambino era il futuro San Pietro Chanel.

Buonanotte a tutti.
Dani

mercoledì 18 settembre 2013

18 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:


Preghiera per il parroco

Signore, ti ringraziamo
di averci dato un uomo, non un Angelo
come Pastore delle nostre anime.

Illuminalo con la tua luce,
assistilo con la tua grazia,
sostienilo con la tua forza.

Fa' che l'insuccesso non lo avvilisca
e il successo non lo renda superbo.
Rendici docili alla sua voce.

Fa' che sia per noi
amico, maestro, medico, padre.

Dagli idee chiare, concrete, possibili;
a lui la forza di attuarle,
a noi la generosità
nella collaborazione.

Fa' che ci guidi
con l'amore, con l'esempio,
con la parola, con le opere.

Fa' che in lui crediamo,
stimiamo ed amiamo te.
Che non si perda nessuna
delle anime che gli hai affidato.
Salvaci insieme con lui.
Amen.


Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

lunedì 16 settembre 2013

Partecipo per la prima volta

magliamo


Eh si, questa è la prima volta che partecipo ad un give-away!

L'organizza Monica del blog MagliaMo, e riguarda il plastic canvas.

Come tecnica la conosco da un pò ma non mi ci sono mai cimentata... quale migliore occasione allora, se non il give-away di Monica per provare ad imparare? Sempre che sia una delle tre vincitrici, ovviamente!

Bene, fate un giretto nel blog di Monica e, se vi va di imparare qualcosa di nuovo, iscrivetevi anche voi! 
C'è tempo fino al 29 settembre!

Ciao ciao!
Dani

16 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:

RimeDio

(Franz Grillparzer)

C'è un rimedio decisivo per ogni colpa: ammetterla.

Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

domenica 15 settembre 2013

XXIV Domenica del Tempo Ordinario

Buona Domenica, ecco le parole di Papa Francesco all'Angelus di questa mattina:


Cari fratelli e sorelle, buongiorno!
Nella Liturgia di oggi si legge il capitolo 15 del Vangelo di Luca, che contiene le tre parabole della misericordia: quella della pecora smarrita, quella della moneta perduta, e poi la più lunga di tutte le parabole, tipica di san Luca, quella del padre e dei due figli, il figlio “prodigo” e il figlio, che si crede “giusto”, che si crede santo. Tutte e tre queste parabole parlano della gioia di Dio. Dio è gioioso. Interessante questo: Dio è gioioso! E qual è la gioia di Dio? La gioia di Dio è perdonare, la gioia di Dio è perdonare! E’ la gioia di un pastore che ritrova la sua pecorella; la gioia di una donna che ritrova la sua moneta; è la gioia di un padre che riaccoglie a casa il figlio che si era perduto, era come morto ed è tornato in vita, è tornato a casa. Qui c’è tutto il Vangelo! Qui! Qui c’è tutto il Vangelo, c’è tutto il Cristianesimo! Ma guardate che non è sentimento, non è “buonismo”! Al contrario, la misericordia è la vera forza che può salvare l’uomo e il mondo dal “cancro” che è il peccato, il male morale, il male spirituale. Solo l’amore riempie i vuoti, le voragini negative che il male apre nel cuore e nella storia. Solo l’amore può fare questo, e questa è la gioia di Dio!
Gesù è tutto misericordia, Gesù è tutto amore: è Dio fatto uomo. Ognuno di noi, ognuno di noi, è quella pecora smarrita, quella moneta perduta; ognuno di noi è quel figlio che ha sciupato la propria libertà seguendo idoli falsi, miraggi di felicità, e ha perso tutto. Ma Dio non ci dimentica, il Padre non ci abbandona mai. E’ un padre paziente, ci aspetta sempre!  Rispetta la nostra libertà, ma rimane sempre fedele. E quando ritorniamo a Lui, ci accoglie come figli, nella sua casa, perché non smette mai, neppure per un momento, di aspettarci, con amore. E il suo cuore è in festa per ogni figlio che ritorna. E’ in festa perché è gioia. Dio ha questa gioia, quando uno di noi peccatore va da Lui e chiede il suo perdono.
Il pericolo qual è? E’ che noi presumiamo di essere giusti, e giudichiamo gli altri. Giudichiamo anche Dio, perché pensiamo che dovrebbe castigare i peccatori, condannarli a morte, invece di perdonare. Allora sì che rischiamo di rimanere fuori dalla casa del Padre! Come quel fratello maggiore della parabola, che invece di essere contento perché suo fratello è tornato, si arrabbia con il padre che lo ha accolto e fa festa. Se nel nostro cuore non c’è la misericordia, la gioia del perdono, non siamo in comunione con Dio, anche se osserviamo tutti i precetti, perché è l’amore che salva, non la sola pratica dei precetti. E’ l’amore per Dio e per il prossimo che dà compimento a tutti i comandamenti. E questo è l’amore di Dio, la sua gioia: perdonare. Ci aspetta sempre! Forse qualcuno nel suo cuore ha qualcosa di pesante: “Ma, ho fatto questo, ho fatto quello …”. Lui ti aspetta! Lui è padre: sempre ci aspetta!
Se noi viviamo secondo la legge “occhio per occhio, dente per dente”, mai usciamo dalla spirale del male. Il Maligno è furbo, e ci illude che con la nostra giustizia umana possiamo salvarci e salvare il mondo. In realtà, solo la giustizia di Dio ci può salvare! E la giustizia di Dio si è rivelata nella Croce: la Croce è il giudizio di Dio su tutti noi e su questo mondo. Ma come ci giudica Dio? Dando la vita per noi! Ecco l’atto supremo di giustizia che ha sconfitto una volta per tutte il Principe di questo mondo; e questo atto supremo di giustizia è proprio anche l’atto supremo di misericordia. Gesù ci chiama tutti a seguire questa strada: «Siate misericordiosi, come il Padre vostro è misericordioso» (Lc 6,36). Io vi chiedo una cosa, adesso. In silenzio, tutti, pensiamo… ognuno pensi ad una persona con la quale non stiamo bene, con la quale ci siamo arrabbiati, alla quale non vogliamo bene. Pensiamo a quella persona e in silenzio, in questo momento, preghiamo per questa persona e diventiamo misericordiosi con questa persona. [silenzio di preghiera].
Invochiamo ora l’intercessione di Maria, Madre della Misericordia.

Dopo l'Angelus
Cari fratelli e sorelle,
ieri, in Argentina, è stato proclamato Beato José Gabriel Brochero, sacerdote della diocesi di Córdoba, nato nel 1840 e morto nel 1914. Spinto dall’amore di Cristo si dedicò interamente al suo gregge, per portare tutti nel Regno di Dio, con immensa misericordia e zelo per le anime. Stava con la gente, e cercava di portare tanti agli esercizi spirituali. Andava per chilometri e chilometri, cavalcando le montagne, con la sua mula che si chiamava “Facciabrutta”, perché non era bella. Andava anche con la pioggia, era coraggioso! Ma anche voi, con questa pioggia, siete qui, siete coraggiosi. Bravi! Alla fine, questo Beato era cieco e lebbroso, ma pieno di gioia, la gioia del buon Pastore, la gioia del Pastore misericordioso!
Deseo unirme a la alegría de la Iglesia en Argentina por la beatificación de este pastor ejemplar, que a lomo de mula recorrió infatigablemente los áridos caminos de su parroquia, buscando, casa por casa, las personas que le habían sido encomendadas para llevarlas a Dios. Pidamos a Cristo, por la intercesión del nuevo Beato, que se multipliquen los sacerdotes que, imitando al Cura Brochero, entreguen su vida al servicio de la evangelización, tanto de rodillas ante el crucifijo, como dando testimonio por todas partes del amor y la misericordia de Dios.
Oggi, a Torino, si conclude la Settimana Sociale dei Cattolici Italiani, sul tema “Famiglia, speranza e futuro per la società italiana”. Saluto tutti i partecipanti e mi rallegro per il grande impegno che c’è nella Chiesa in Italia con le famiglie e per le famiglie e che è un forte stimolo anche per le istituzioni e per tutto il Paese. Coraggio! Avanti su questa strada della famiglia!
Saluto con affetto tutti i pellegrini oggi presenti: le famiglie, i gruppi parrocchiali, i giovani. In particolare saluto i fedeli di Dresano, Taggì di Sotto e Torre Canne di Fasano; l’UNITALSI di Ogliastra, i bambini di Trento che presto riceveranno la Prima Comunione, i ragazzi di Firenze e lo “Spider Club Italia”.
A tutti auguro una buona domenica e un buon pranzo. Arrivederci!

(Dal sito del Vaticano)

Buonanotte a tutti.
Dani

sabato 14 settembre 2013

Risultato del contest estivo


Che fossi un pò smemorina già lo sapevo... ma questa volta ho proprio la certezza che sto sul rintronata andante!

Un pò di tempo fa vi ho parlato della mia partecipazione al contest estivo dell'Amigurumi World Forum, in cui avrei uncinettato Amineko.

Bene, tra impegni vari e altri lavoretti, ero rimasta un pò indietro ma, cullandomi del fatto che lo schema non era poi difficilissimo, ho sempre pensato "Dai, tanto mi ci vuole poco tempo, ce la faccio".

La scadenza, del 6 settembre, è stata anche spostata di un paio di giorni e avrei potuto finirlo in tempo, mi mancava solo l'assemblaggio... se non fosse che, complice il fine settimana e tante cose da fare, me ne sono dimenticata!

Così non ho "consegnato il mio compito in tempo", e sono stata esclusa automaticamente dalle votazioni!

Pazienza, che  ci posso fare?
Forse, ne voglio fare troppe?

Comunque, ecco qui il mio Aminekino:



Vanitoso il piccoletto, visto quante pose?

So che nell'assemblaggio non sono stata molto precisa... e si vede! 
Però sono lo stesso soddisfatta del mio lavoro, è venuto morbidoso e coccoloso... quasi quasi me lo tengo!
No no, come al solito lo regalerò ad una bimba! Spero che le piaccia!



E voi, che ne pensate? 
Ho scelto un micio rosso perché mi ricorda il mio gattone Fluffy, che non c'è più, ma che ho ancora nei miei ricordi più belli!

Spero che il mio Amineko vi piaccia!
Buon proseguimento di giornata!
Dani

Con questo post partecipo al Linky Party by Topogina

14 settembre 2013

Buon pomeriggio a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:


Il grande burrone
(Bruno Ferrero, Cerchi nell'Acqua, ed. ElleDiCi)

Un uomo sempre scontento di sé e degli altri continuava a brontolare con Dio perché diceva: "Ma chi l'ha detto che ognuno deve portare la sua croce? Possibile che non esista un mezzo per evitarla? Sono veramente stufo dei miei pesi quotidiani!" Il Buon Dio gli rispose con un sogno. Vide che la vita degli uomini sulla Terra era una sterminata processione. Ognuno camminava con la sua croce sulle spalle. Lentamente, ma inesorabilmente, un passo dopo l'altro. Anche lui era nell'interminabile corteo e avanzava a fatica con la sua croce personale. Dopo un po' si accorse che la sua croce era troppo lunga: per questo faceva fatica ad avanzare. "Sarebbe sufficiente accorciarla un po' e tribolerei molto meno", si disse, e con un taglio deciso accorciò la sua croce d'un bel pezzo. Quando ripartì si accorse che ora poteva camminare molto più speditamente e senza tanta fatica giunse a quella che sembrava la meta della processio ne. Era un burrone: una larga ferita nel terreno, oltre la quale però cominciava la "terra della felicità eterna". Era una visione incantevole quella che si vedeva dall'altra parte del burrone. Ma non c'erano ponti, né passerelle per attraversare. Eppure gli uomini passavano con facilità. Ognuno si toglieva la croce dalle spalle, l'appoggiava sui bordi del burrone e poi ci passava sopra. Le croci sembravano fatte su misura: congiungevano esattamente i due margini del precipizio. Passavano tutti, ma non lui: aveva accorciato la sua croce e ora era troppo corta e non arrivava dall'altra parte del baratro. Si mise a piangere e a disperarsi: "Ah, se l'avessi saputo...".

La croce è l'unica via di salvezza per gli uomini, l'unico ponte che conduce alla vita eterna. 


Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

venerdì 13 settembre 2013

13 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:

La santità

(Origene)

La santità al principio sembra piuttosto amara, ma alla fine risulta più dolce del miele, quando ha prodotto i frutti della virtù.

Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

giovedì 12 settembre 2013

12 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:

Lo scorpione

(Bruno Ferrero, A volte basta un raggio di sole)

Un monaco si era seduto a meditare sulla riva di un ruscello. Quando aprì gli occhi, vide uno scorpione che era caduto nell'acqua e lottava disperatamente per stare a galla e sopravvivere.
Pieno di compassione, il monaco immerse la mano nell'acqua, afferrò lo scorpione e lo posò in salvo sulla riva.
L'insetto per ricompensa si rivoltò di scatto e lo punse provocandogli un forte dolore.
Il monaco tornò a meditare, ma quando riaprì gli occhi, vide che lo scorpione era di nuovo caduto in acqua e si dibatteva con tutte le sue forze. Per la seconda volta lo salvò e anche questa volta lo scorpione punse il suo salvatore fino a farlo urlare per il dolore.
La stessa cosa accadde una terza volta. E il monaco aveva le lacrime agli occhi per il tormento provocato dalle crudeli punture alla mano. Un contadino che aveva assistito alla scena esclamò: «Perché ti ostini ad aiutare quella miserabile creatura che invece di ringraziarti ti fa solo male?».
«Perché seguiamo entrambi la nostra natura» rispose il monaco. «Lo scorpione è fatto per pungere e io sono fatto per essere misericordioso».

E tu, per che cosa sei fatto?


Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

mercoledì 11 settembre 2013

Stampelle da lavanderia

Ciao a tutti,
in questo post vorrei parlare con voi delle stampelle di fil di ferro.

Regolarmente, ogni anno mi ritrovo con nuove stampelle da lavanderia che girano per casa... però, come faccio con molte altre cose, non le ho mai buttate.

Risultato? Ne ho un bel mucchietto!
Allora, che farci?
Pensa che ti ripensa... idea!

Quando il cielo è un pò così...



...e hai un mare di calzini e mutande da stendere ad asciugare, cosa c'è di meglio che usare le nostre stampelline da lavanderia?



In questo modo, se si dovesse mettere a piovere all'improvviso, tolgo le stampelle in un batter d'occhio, e risparmio spazio sul filo!

Lo so, le mie idee non sono poi un gran che, ma posso assicurarvi che è un modo veloce ed efficace!

Spero di avervi aiutato in qualche modo con questa piccola idea!
Buon proseguimento di giornata!
Dani



11 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:


Idee
(Ugo Bernasconi)

L'importante non è di avere tante idee, ma di viverne una.

Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

martedì 10 settembre 2013

10 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:


Perché arrabbiarti?
(Josemaria Escrivà de Balaguer)

Perché arrabbiarti, se arrabbiandoti offendi Dio, molesti il prossimo, passi tu stesso un brutto quarto d'ora... e alla fine non ti resta che calmarti?

Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

lunedì 9 settembre 2013

9 settembre 2013

Buon pomeriggio a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:


Amore o morte
(S. Pio da Pietrelcina, Padre Pio. Un pensiero per ogni giorno dell'anno, Editrice Shalom)

Io non altro desidero se non che o morire o amare Dio: o la morte, o l'amore; giacché la vita senza quest'amore è peggiore della morte: per me sarebbe più insostenibile di quella che l'è presentemente.

Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

domenica 8 settembre 2013

XXIII Domenica del Tempo Ordinario

Ciao a tutti, 
ecco come mio solito, le parole di Papa Francesco all'Angelus di mezzogiorno.


Cari fratelli e sorelle, buongiorno!
Nel Vangelo di oggi Gesù insiste sulle condizioni per essere suoi discepoli: non anteporre nulla all’amore per Lui, portare la propria croce e seguirlo. Molta gente infatti si avvicinava a Gesù, voleva entrare tra i suoi seguaci;  e questo accadeva specialmente dopo qualche segno prodigioso, che lo accreditava come il Messia, il Re d’Israele. Ma Gesù non vuole illudere nessuno. Lui sa bene che cosa lo attende a Gerusalemme, qual è la via che il Padre gli chiede di percorrere: è la via della croce, del sacrificio di se stesso per il perdono dei nostri peccati. Seguire Gesù non significa partecipare a un corteo trionfale! Significa condividere il suo amore misericordioso, entrare nella sua grande opera di misericordia per ogni uomo e per tutti gli uomini. L’opera di Gesù è proprio un’opera di misericordia, di perdono, di amore! E’ tanto misericordioso Gesù! E questo perdono universale, questa misericordia, passa attraverso la croce. Gesù non vuole compiere questa opera da solo: vuole coinvolgere anche noi nella missione che il Padre gli ha affidato. Dopo la risurrezione dirà ai suoi discepoli: «Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi … A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati» (Gv 20,21.22). Il discepolo di Gesù rinuncia a tutti i beni perché ha trovato in Lui il Bene più grande, nel quale ogni altro bene riceve il suo pieno valore e significato: i legami familiari, le altre relazioni, il lavoro, i beni culturali ed economici e così via… Il cristiano si distacca da tutto e ritrova tutto nella logica del Vangelo, la logica dell’amore e del servizio.
Per spiegare questa esigenza, Gesù usa due parabole: quella della torre da costruire e quella del re che va alla guerra. Questa seconda parabola dice così: «Quale re, partendo in guerra contro un altro re, non siede prima a esaminare se può affrontare con diecimila uomini chi gli viene incontro con ventimila? Se no, mentre l’altro è ancora lontano, gli manda dei messaggeri per chiedere la pace» (Lc 14,31-32). Qui Gesù non vuole affrontare il tema della guerra, è solo una parabola. Però, in questo momento in cui stiamo fortemente pregando per la pace, questa Parola del Signore ci tocca sul vivo, e in sostanza ci dice: c’è una guerra più profonda che dobbiamo combattere, tutti! E’ la decisione forte e coraggiosa di rinunciare al male e alle sue seduzioni e di scegliere il bene, pronti a pagare di persona: ecco il seguire Cristo, ecco il prendere la propria croce! Questa guerra profonda contro il male! A che serve fare guerre, tante guerre, se tu non sei capace di fare questa guerra profonda contro il male? Non serve a niente! Non va… Questo comporta, tra l’altro, questa guerra contro il male comporta dire no all’odio fratricida e alle menzogne di cui si serve; dire no alla violenza in tutte le sue forme; dire no alla proliferazione delle armi e al loro commercio illegale. Ce n’è tanto! Ce n’è tanto! E sempre rimane il dubbio: questa guerra di là, quest’altra di là - perché dappertutto ci sono guerre - è davvero una guerra per problemi o è una guerra commerciale per vendere queste armi nel commercio illegale? Questi sono i nemici da combattere, uniti e con coerenza, non seguendo altri interessi se non quelli della pace e del bene comune.
Cari fratelli, oggi ricordiamo anche la Natività della Vergine Maria, festa particolarmente cara alle Chiese Orientali. E tutti noi, adesso, possiamo inviare un bel saluto a tutti i fratelli, sorelle, vescovi, monaci, monache delle Chiese Orientali, Ortodosse e Cattoliche: un bel saluto! Gesù è il sole, Maria è l’aurora che preannuncia il suo sorgere. Ieri sera abbiamo vegliato affidando alla sua intercessione la nostra preghiera per la pace nel mondo, specialmente in Siria e in tutto il Medio Oriente. La invochiamo ora come Regina della Pace. Regina della Pace prega per noi! Regina della Pace prega per noi!

Dopo l'Angelus
Vorrei ringraziare tutti coloro che, in diversi modi, hanno aderito alla veglia di preghiera e digiuno di ieri sera. Ringrazio tante persone che hanno unito l’offerta delle loro sofferenze. Ringrazio le autorità civili, come pure i membri di altre comunità cristiane o di altre religioni, e uomini e donne di buona volontà che hanno vissuto, in questa circostanza, momenti di preghiera, di digiuno, di riflessione.
Ma l’impegno continua: andiamo avanti con la preghiera e con opere di pace! Vi invito a continuare a pregare perché cessi subito la violenza e la devastazione in Siria e si lavori con rinnovato impegno per una giusta soluzione al conflitto fratricida. Preghiamo anche per gli altri Paesi del Medio Oriente, particolarmente per il Libano, perché trovi la desiderata stabilità e continui ad essere modello di convivenza; per l’Iraq, perché la violenza settaria lasci il passo alla riconciliazione; e per il processo di pace tra Israeliani e Palestinesi, perché progredisca con decisione e coraggio. E preghiamo per l’Egitto, affinché tutti gli Egiziani, musulmani e cristiani, si impegnino a costruire insieme la società per il bene dell’intera popolazione. La ricerca della pace è lunga, e richiede pazienza e perseveranza! Andiamo avanti con la preghiera!
Con gioia ricordo che ieri, a Rovigo, è stata proclamata Beata Maria Bolognesi, fedele laica di quella terra, nata nel 1924 e morta nel 1980. Spese tutta la sua vita al servizio degli altri, specialmente poveri e malati, sopportando grandi sofferenze in profonda unione con la passione di Cristo. Rendiamo grazie a Dio per questa testimone del Vangelo!
Saluto con affetto tutti i pellegrini presenti, tutti! In particolare i fedeli del Patriarcato di Venezia, guidati dal Patriarca; gli Ex-allievi e le Ex-allieve delle Figlie di Maria Ausiliatrice; e i partecipanti alla “Campagna della Madonna Pellegrina di Schoenstatt”.
Saluto i fedeli di Carcare, Bitonto, Sciacca, Nocera Superiore, e della diocesi di Acerra; la Compagnia delle Sorelle del Santo Rosario di Villa Pitignano; i giovani di Torano Nuovo, Martignano, Tencarola e Carmignano, e quelli venuti con le Sorelle della Misericordia di Verona.
Saluto il Coro di San Giovanni Ilarione, le associazioni “Pace e Gioia” di Santa Vittoria d’Alba e “Calima” di Orzinuovi, e i donatori di sangue di Cimolais.
A tutti auguro una buona domenica. Buon pranzo e arrivederci.
(Dal sito del Vaticano)

Buona Domenica.
Dani

8 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:

Preghiera della serenità

(K. P.Reinhold Niebuhr)

Dio dacci la forza di accettare con serenità le cose che non possono essere cambiate,
il coraggio di cambiare le cose che vanno cambiate
e la saggezza di distinguere le une dalle altre.


Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

sabato 7 settembre 2013

7 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:

L'ora degli olivi

(Donata Doni)

Giunge sempre l'ora della solitudine
dell'inquieta veglia
con pensieri d'angoscia.
Non c'è Angelo che ti conforti,
non c'è cuore che lo senta.

I fratelli, gli amici, le persone
che ti vogliono bene
sprofondano in abissi remoti.
Tu sola col tuo dolore
che non osi confessare,
che non osi confidare.
E' l'ora degli olivi che vedono
gemere il Figlio di Dio,
l'ora in cui gli altri
dormono ignari.
Non formuli neppure una preghiera.
Se tu dicessi "Padre", forse
Il cuore di pietra si scioglierebbe.


Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

venerdì 6 settembre 2013

Appello per il progetto dei nonni

Ciao a tutti,
eccomi qua a parlarvi nuovamente di un progetto benefico dei Folletti Laboriosi!


Vi avevo già anticipato in un mio post precedente, che con le follette abbiamo organizzato il progetto a favore dei nonnini delle case per anziani. L'anno scorso abbiamo pensato ad una struttura dell'Emilia, mentre quest'anno tocca alla Lombardia.

Come nel precedente progetto, ci concentreremo su scialli e copertine scaldagambe, perché alcuni familiari e amici delle persone ospitate hanno confezionato dei berretti di lana per gli ospiti uomini (che sono 11), quindi a noi non resta che pensare alle donne... che però sono 80!

Nel nostro forum come al solito siamo un bel gruppetto, ma abbiamo bisogno di aiuto!

Se volete aiutarci, potete partecipare confezionando scialli o copertine scaldagambe, sia ai ferri che all'uncinetto (in misto lana), e inviandoli entro il 30 novembre 2013. 
Anche solo un pezzo sarà ben accetto!

Oppure, se non avete tempo o non sapete lavorare ai ferri o all'uncinetto, potete contribuire inviando della lana. In fondo ogni piccola cosa fa la differenza!

Un'altro modo per contribuire, è stampando e distribuendo il volantino che la nostra mamma folletta Gabry ha preparato per l'occasione! Lo trovate qui in formato A5.

Se invece non sapete dove trovare gli schemi per realizzare scialli o copertine, non temete! 

Intanto, vi segnalo lo schema di una mantellina all'uncinetto che è richiedibile alla nostra amica Lella del blog Creare per hobby
Lo schema è diviso in tre tappe, e ognuna vi verrà inviata alla conclusione della precedente! Cioè come si fa in tutti i Sal! 


In ogni caso, questa è la pagina di riferimento per il tutorial (che la nostra amica Lella ci ha gentilmente preparato anno scorso, proprio per il progetto dei nonni! Grazie cara Lella!!!) dove trovate le indicazioni per richiedere lo schema... ovviamente in italiano!

E nel blog della stessa Lella, ci sono anche delle mantelline ai ferri e tanti tanti altri progetti di tecniche diverse, quindi vi consiglio proprio di andare a fargli una visitina! 
Inoltre Lella è molto disponibile e gentile, il che non guasta mai!

Spero che il mio appello, ovviamente fatto a nome di tutte le follette del forum, non rimanga privo di risposte, e comunque potete sempre scrivermi per avere maggiori informazioni o per qualsiasi domanda o dubbio!

Buon proseguimento di giornata e, se siete arrivate fino in fondo al post,  grazie per averlo letto con tanta pazienza!
Dani

6 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:

Educatore

(Gesualdo Nosengo)

Se tu rallenti,
essi si perderanno
se ti scoraggi,
essi si fiaccheranno
se ti siedi,
essi si coricheranno
se tu dubiti,
essi si disperderanno
se tu vai innanzi,
essi ti supereranno
se tu doni la tua mano,
essi doneranno la vita
se tu preghi,
essi saranno santi.

Che tu sia sempre l'educatore
che non rallenta,
che non si scoraggia,
che non dubita,
ma va innanzi,
dona la mano, prega.


Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

giovedì 5 settembre 2013

5 settembre 2013

Buon pomeriggio a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:

Mio Signore

(Rabindranath Tagore)

Lascia che io mi sieda
per un momento al tuo fianco;
finirò più tardi
il lavoro che mi attende.

Lontano dal tuo sguardo,
io subito mi stanco;
il mio lavoro è pena
e mi sento perduto.

Con te trovo la vita,
i suoi sussurri e sospiri,
ho mille menestrelli
alla corte del tuo amore.

Lascia che io mi sieda
a faccia a faccia;
voglio cantare la gioia
d'appartenere a te.


Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

mercoledì 4 settembre 2013

4 settembre 2013

Buon pomeriggio a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:


Argini
(Harry E. Fosdick)

Non c'è torrente che si trasformi in luce ed energia se non trova argini.
Non c'è esistenza che si auto-realizzi pienamente e nella verità, finché non è orientata da un progetto e spinta da un ideale.


Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

martedì 3 settembre 2013

3 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:


Le beatitudini della mamma

Beata la mamma che sa sorridere anche quando tutt'intorno è nuvolo.
Beata la mamma che sa parlare senza urlare.
Beata la mamma che sa amare senza strafare.
Beata la mamma che sa essere ciò che vuole trasmettere.
Beata la mamma che trova il tempo per mangiare con i figli e con papà.
Beata la mamma che non insegna la vita facile ma la via giusta.
Beata la mamma che non smette mai di essere mamma.
Beata la mamma che sa pregare: dal buon Dio sarà aiutata, dai suoi figli sarà ricordata.


Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

lunedì 2 settembre 2013

Doppio premio

Ciao a tutti! 
Ebbene si, come dice il titolo del post, stavolta ho ricevuto un doppio premio!



Mi è stato assegnato da Alessandra del blog Daisy Garden e da Laura del blog Felice di essere una stramba mamma.
Li accetto molto volentieri, come sempre, e queste sono le condizioni per accettarlo:

  • scrivere 7 cose che non sapete di me
  • inserire immagine del premio e link del blog che lo assegna
  • rigirare il premio a 15 blog con meno di 200 follower


Queste sono le sette cose che non sapete di me:

  1. Spesso mi mangio le unghie
  2. Odio spolverare
  3. Adoro la musica classica
  4. Non sopporto le persone arroganti
  5. Ho una pila di libri che aspettano di essere letti
  6. Non mi piacciono le melanzane
  7. Mi piace molto il cappuccino


Ora devo assegnare il premio a 15 blog, ma come al solito rigiro il premio a tutti i miei follower che vorranno giocare con me, così nessuno rimane escluso!

Bene, con questo post vi auguro un buon fine settimana!
Dani

2 settembre 2013

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:

Ho alzato lo sguardo

(Enrico Ozzella)

La mia intelligenza
come luce di un lampione
illuminava nella notte
un tratto di strada.
Ero fiero e sicuro,
credevo di capire
ogni cosa.
Ma poi alzando
lo sguardo,
solo allora, con tristezza,
ho scoperto
che quella luce
mi impediva
di contemplare
le stelle.


Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

domenica 1 settembre 2013

XXII Domenica del Tempo Ordinario

Cari amici, 
ecco le parole di Papa Francesco all'Angelus:


Cari fratelli e sorelle,
buongiorno!
Quest’oggi, cari fratelli e sorelle, vorrei farmi interprete del grido che sale da ogni parte della terra, da ogni popolo, dal cuore di ognuno, dall’unica grande famiglia che è l’umanità, con angoscia crescente: è il grido della pace! E’ il grido che dice con forza: vogliamo un mondo di pace, vogliamo essere uomini e donne di pace, vogliamo che in questa nostra società, dilaniata da divisioni e da conflitti, scoppi la pace; mai più la guerra! Mai più la guerra! La pace è un dono troppo prezioso, che deve essere promosso e tutelato.
Vivo con particolare sofferenza e preoccupazione le tante situazioni di conflitto che ci sono in questa nostra terra, ma, in questi giorni, il mio cuore è profondamente ferito da quello che sta accadendo in Siria e angosciato per i drammatici sviluppi che si prospettano.
Rivolgo un forte Appello per la pace, un Appello che nasce dall’intimo di me stesso! Quanta sofferenza, quanta devastazione, quanto dolore ha portato e porta l’uso delle armi in quel martoriato Paese, specialmente tra la popolazione civile e inerme! Pensiamo: quanti bambini non potranno vedere la luce del futuro! Con particolare fermezza condanno l’uso delle armi chimiche! Vi dico che ho ancora fisse nella mente e nel cuore le terribili immagini dei giorni scorsi! C’è un giudizio di Dio e anche un giudizio della storia sulle nostre azioni a cui non si può sfuggire! Non è mai l’uso della violenza che porta alla pace. Guerra chiama guerra, violenza chiama violenza!
Con tutta la mia forza, chiedo alle parti in conflitto di ascoltare la voce della propria coscienza, di non chiudersi nei propri interessi, ma di guardare all’altro come ad un fratello e di intraprendere con coraggio e con decisione la via dell’incontro e del negoziato, superando la cieca contrapposizione. Con altrettanta forza esorto anche la Comunità Internazionale a fare ogni sforzo per promuovere, senza ulteriore indugio, iniziative chiare per la pace in quella Nazione, basate sul dialogo e sul negoziato, per il bene dell’intera popolazione siriana.
Non sia risparmiato alcuno sforzo per garantire assistenza umanitaria a chi è colpito da questo terribile conflitto, in particolare agli sfollati nel Paese e ai numerosi profughi nei Paesi vicini. Agli operatori umanitari, impegnati ad alleviare le sofferenze della popolazione, sia assicurata la possibilità di prestare il necessario aiuto.
Che cosa possiamo fare noi per la pace nel mondo? Come diceva Papa Giovanni: a tutti spetta il compito di ricomporre i rapporti di convivenza  nella giustizia e nell’amore (cfr Lett. enc. Pacem in terris [11 aprile 1963]: AAS 55 [1963], 301-302).
Una catena di impegno per la pace unisca tutti gli uomini e le donne di buona volontà! E’ un forte e pressante invito che rivolgo all’intera Chiesa Cattolica, ma che estendo a tutti i cristiani di altre Confessioni, agli uomini e donne di ogni Religione e anche a quei fratelli e sorelle che non credono: la pace è un bene che supera ogni barriera, perché è un bene di tutta l’umanità.
Ripeto a voce alta: non è la cultura dello scontro, la cultura del conflitto quella che costruisce la convivenza nei popoli e tra i popoli, ma questa: la cultura dell’incontro, la cultura del dialogo; questa è l’unica strada per la pace.
Il grido della pace si levi alto perché giunga al cuore di tutti e tutti depongano le armi e si lascino guidare dall’anelito di pace.
Per questo, fratelli e sorelle, ho deciso di indire per tutta la Chiesa, il 7 settembre prossimo, vigilia della ricorrenza della Natività di Maria, Regina della Pace, una giornata di digiuno e di preghiera per la pace in Siria, in Medio Oriente, e nel mondo intero, e anche invito ad unirsi a questa iniziativa, nel modo che riterranno più opportuno, i fratelli cristiani non cattolici, gli appartenenti alle altre Religioni e gli uomini di buona volontà.
Il 7 settembre in Piazza San Pietro - qui - dalle ore 19.00 alle ore 24.00, ci riuniremo in preghiera e in spirito di penitenza per invocare da Dio questo grande dono per l’amata Nazione siriana e per tutte le situazioni di conflitto e di violenza nel mondo. L’umanità ha bisogno di vedere gesti di pace e di sentire parole di speranza e di pace! Chiedo a tutte le Chiese particolari che, oltre a vivere questo giorno di digiuno, organizzino qualche atto liturgico secondo questa intenzione.
A Maria chiediamo di aiutarci a rispondere alla violenza, al conflitto e alla guerra, con la forza del dialogo, della riconciliazione e dell’amore. Lei è madre: che Lei ci aiuti a trovare la pace; tutti noi siamo i suoi figli! Aiutaci, Maria, a superare questo difficile momento e ad impegnarci a costruire ogni giorno e in ogni ambiente un’autentica cultura dell’incontro e della pace.
[Recita dell’Angelus]
Maria, Regina della Pace, prega per noi! Maria, Regina della Pace, prega per noi!

Dopo l'Angelus
Cari fratelli e sorelle,
ieri a Bucarest è stato proclamato beato Vladimir Ghika, sacerdote diocesano, nato a Istanbul e morto martire a Bucarest nel 1954. Domani, invece, a Messina, avrà luogo la beatificazione di Antonio Franco, Prelato Ordinario di Santa Lucia del Mela, vissuto tra i secoli XVI e XVII. Rendiamo grazie a Dio per questi esemplari testimoni del Vangelo!
Oggi, in Italia, ricorre la Giornata per la custodia del creato, promossa dalla Conferenza Episcopale. E’ molto bello il tema di quest’anno: “La famiglia educa alla custodia del creato”.
Attraverso Maria, il Signore ci fa sentire la sua tenerezza! Ci uniamo oggi a tutti i fedeli di Siracusa nella ricorrenza del 60° anniversario delle lacrime della Madonna.
Saluto con affetto tutti i romani e i pellegrini presenti, in particolare i giovani di tanti Paesi del mondo: impegnatevi, impegnatevi a conoscervi, a confrontarvi, a fare progetti insieme! Questo costruisce un futuro di pace!
Saluto le famiglie dell’Azione Cattolica di Mellaredo e Rivale; le Suore di San Giuseppe dell’Apparizione; la “Pia Società San Gaetano” di Thiene.
Saluto i fedeli della Valle di Scalve, di Reschigliano, Albano Sant’Alessandro, Caerano di San Marco, Padova e Marradi; il gruppo ACLI di Tolmezzo; l’Associazione Nazionale Carabinieri di Pontedera; il coro di Taviano, i ragazzi di Zelarino, Zevio, Gandino e Matera.
E oggi ce ne andiamo con questo desiderio di pregare per la pace. Vi aspetto il prossimo sabato alle 19!
A tutti auguro buona domenica e buon pranzo. Arrivederci!
(Dal sito del Vaticano)

Buonanotte a tutti,
Dani
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...