Lettori fissi

lunedì 8 settembre 2014

8 settembre 2014

Buongiorno a tutti, ecco il ritaglio di oggi da Qumran2.net:

Condizioni per una "telefonata con Dio"

Controlla che il prefisso sia giusto. Non comporre il numero senza pensarci bene per non rischiare una telefonata a vuoto.
Non irritarti quando senti il segnale di "occupato". Attendi e riprova. Sei certo di avere composto il numero giusto?
Ricorda che telefonare a Dio non è un monologo. Non parlare continuamente tu, ma ascolta che cosa ha da dirti Lui.
In caso di interruzione controlla se non sei stato tu stesso ad interrompere il collegamento.
Non abituarti a chiamare Dio unicamente in casi di emergenza, scegliendo solo il numero del pronto intervento.
Non telefonare a Dio soltanto nelle ore a tariffa ridotta, ossia prevalentemente di Domenica. Anche nei giorni feriali dovrebbe esserti possibile una breve chiamata a intervalli regolari.
Ricordati sempre che le telefonate con Dio non hanno scatti.

Buon proseguimento di giornata a tutti.
Dani

2 commenti:

  1. Ciao Dani, che bella questa metafora della telefonata. =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piace molto anche a me e può essere un bel paragone per i nostri giovani tutti telefono e tecnologia! ;) Dani

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...