Lettori fissi

mercoledì 1 ottobre 2014

Le amiche del venerdì sera


Tutto è nato un po’ per caso: qualche cliente ritardataria che si trattiene oltre l’orario di chiusura, un paio di consigli sull’arte della maglia che diventano quattro chiacchiere e un caffè. Ed ecco il Club del Venerdì.
L’appuntamento è da “Walker & Figlia”: un negozio di filati nel cuore di Manhattan, nato dal talento della proprietaria per il tricot. Lei è Georgia Walker: stilista per passione, mamma single, trentacinque anni o poco più. Un vero asso con i fili di cachemire, un disastro con quelli della vita. Specie se, a ingarbugliarle l’esistenza, ci si mette il suo ex che, dopo averla lasciata dodici anni prima perché non portato per i “rapporti esclusivi”, scopre un improvviso istinto paterno e decide di rifarsi vivo. O se a tornare è l’ex amica del cuore che, dopo essersi aggiustata connotati e conto in banca con qualche colpo di bisturi e il matrimonio giusto, vuole rifarsi anche la coscienza rimediando agli errori del passato.
Ma per fortuna c'è il gruppo del venerdì sera, capace di superare differenze di gusti e di età, riunendo donne in carriera e severe femministe, signore mature ed eleganti come Anita, anima saggia del gruppo, e teenager intraprendenti come Dakota, figlia di Georgia, che nell’attesa di avere una bici per vendere i suoi muffin a Central Park allieta le serate con le sue golosità.
Ben presto, le lezioni sul diritto e sul rovescio lasciano spazio a segreti e confidenze, e quelle che erano semplici clienti si trasformano in amiche. Unite da un legame che saprà resistere anche quando sarà la vita a girare a rovescio.

(trama del libro tratta da qui)

Questo è il libro con il quale voglio cominciare non a mettermi in cattedra né ad annoiarvi, ma semplicemente a farvi conoscere i titoli che negli ultimi tempi hanno nutrito la mia passione per la lettura 
E, se ci riesco, mi piacerebbe che dalle mie parole, sia suscitata in voi almeno la curiosità di saperne di più!

Come accade spesso, ho comprato questo libro perché il titolo lo leggevo on line da un pò, e dato che l'argomento (pur non lavorando io a maglia) mi interessava, ci ho provato. La spesa non è stata alta, 11,00 €, e mi sono buttata a capofitto della lettura.

All'inizio la storia parte con il discorso dei filati e della maglia, passione che la protagonista coltiva da piccola e che è per lei un vero lavoro, ma poi il racconto inizia a narrare anche la storia personale di Georgia Walker al di fuori del suo hobby, e il racconto prende un "filo" inaspettato.

Di fronte ad una iniziale delusione, sopratutto perché mi aspettavo che il libro parlasse solo dell'hobby e di ciò che ne riguarda, ripensandoci ora che è passato un pò di tempo da quando l'ho letto, posso dire che non è stato per niente deludente ed è una lettura che rifarei volentieri.

Quindi, non mi resta che aspettare i vostri commenti... lo avete letto? E se si, quali sono state le vostre impressioni?
Sarei curiosa di saperle...

Buona giornata!
Dani

4 commenti:

  1. Ciao Dani l'ho letto anch'io tempo fa ma mi aveva deluso infatti ricordo di esser stata contenta di averlo comprato ad un mercatino dell'usato e avevo speso pochissimi €. Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziana, io invece l'avevo preso in libreria perché qui da noi non ci sono mai i libri usati al mercato :( però alla fine mi è piaciuto! Grazie del tuo commento! Dani

      Elimina
  2. Grazie Dani per avercene parlato.
    Le tue parole fanno venire voglia di leggerlo.
    Un abbraccio Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria, sono contenta di averti incuriosito! Buona giornata e grazie per il tuo commento! Dani

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...